Sto Caricando

Pietro, ha trovato nei cammini un nuovo scopo: renderli accessibili a tutti.

A ruota libera racconta il suo viaggio lungo la via Francigena, attraverso l'utilizzo creativo dei nuovi media.
Guarda il video

Progetto cross mediale sul cammino della via Francigena
Scritto e ideato da Marco Neri

A ruota libera é un progetto cross mediale, concorrono alla sua realizzazione diversi strumenti del comunicare: dal web-story telling alla realtà aumentata.

Il progetto che intendiamo realizzare vuol rappresentare, in maniera del tutto nuova, il viaggio di un uomo con disabilità, Pietro Scidurlo, lungo la via Francigena.
Lo strumento attraverso il quale lo faremo sarà la piattaforma del web-doc.
L'ipertesto del web infatti ci consente di attivare numerosi applicativi, contributi audiovisivi, grafici e testuali che aprono il racconto al territorio, alla sua cultura alle persone che lo vivono e lo attraversano.
Daremo vita quindi a una vera e propria rete di comunicazione interattiva volta alla valorizzazione culturale della via Francigena.

Il punto di vista del nostro racconto sarà quello di Pietro.

Il viaggio di Pietro attraverserà la Francigena dell'alto Lazio da Acquapendente e Roma. Seguendo Pietro scopriremo il territorio delle Tuscia laziale, i suoi paesaggi, la sua storia i suoi borghi e le sue città.
La narrazione del viaggio non sarà lineare ma verrà stabilita dall'utente in base a come deciderà di navigare all'interno del web-doc; attraverso i video le foto e le info grafiche che compongono l'architettura di questo lavoro.
Contestualmente al documentario interattivo editeremo un e-book, un diario di viaggio sull'esperienza fatta con Pietro lungo la Via.
L'e-book è collegato al web-doc attraverso dei link che rimandano ai contenuti audiovisivi di questo, fornendo così all'utente la condivisione dell'esperienza del viaggio attraverso due linguaggi diversi ma interattivamente connessi tra loro. Il pellegrinaggio di Pietro lungo la Via sarà anche un viaggio interiore del protagonista che camminando, tappa dopo tappa, affronterà tutte le difficoltà e le fatiche che il cammino porta con se.

Così Pietro, durante il cammino, svolgerà il suo lavoro: mappare la Francigena per rendere il cammino accessibile a tutti.
Dal lavoro sul campo svolto da Pietro realizzeremo una mappatura e una geolocalizzazione del percorso così da segnalarne le criticità e fornire all'utente la visualizzazione di itinerari alternativi. .

Un viaggio alla scoperta del territorio.

Raccontare la storia di Pietro significa svelare, tappa dopo tappa, il territorio che egli attraversa. L'arte, la storia, la cultura e il paesaggio saranno i nostri silenti compagni di viaggio. Con loro daremo voce anche a chi questi luoghi li vive e li custodisce ogni giorno con il proprio lavoro: artigiani, imprenditori, curatori culturali, direttori dei musei e tutti coloro che attraverso il proprio fare vivificano e conservano la cultura del proprio territorio.
Per promuovere questa realtà abbiamo ideato un format innovativo: DOC-SPOT.

L'idea nasce dal desiderio di usare gli strumenti della tecnologia digitale e della comunicazione web per abbattere la distanza tra la bottega, l'impresa, i luoghi della cultura e i loro avventori; tra il camminatore-pellegrino e il tessuto commerciale-culturale del territorio che questi attraversa.
Tutto questo in un formato di breve fruizione (5 minuti) immersivo e di forte impatto visivo.
Attraverso dei link si potrà accedere dalla piattaforma ai DOC-SPOT.

Inoltre realizzeremo un sistema QR-code che sarà dato in uso ai luoghi che intendiamo promuovere e sarà distribuito lungo tutto il tracciato.
In questo modo i camminatori (e non solo loro) potranno, con un click, conoscere il museo, la bottega, i luoghi di ospitalità che il territorio custodisce.

Contacts

Per avere maggiori informazioni sul progetto puoi contattarci utilizzando le seguenti mail
Marco Neri - mnmarcomarco@gmail.com
Eleonora Di Marco - e.dimarco@forma-tec.it